Il secondo mese del 2022 è iniziato da pochi giorni ma il team di AIDA Pro E-Sports continua a lavorare senza sosta. Sono ben quattro le categorie a cui partecipano le vecchie e nuove leve della squadra di sim driving ticinese.

Si è conclusa la stagione del campionato di The Sim Grid, che ha visto Ben Baumann, Carlo Barberi ed Emanuele Cardinale impegnati alla guida della Lamborghini Huracan GT3 EVO coi colori del team FFF Racing, campione della stagione 2019 del GT World Challenge Europe. La pista era quella di Bahturst, uno dei circuiti più impegnativi e selettivi nel calendario delle competizioni, sia virtuali che reali. Con Cardinale alla guida nelle qualifiche la vettura numero 63 ha preso il via dalla trentesima posizione. Al traguardo, dopo sei ore di gara, è arrivato il 21° posto, seppur due pesanti contatti con le barriere hanno costretto a perdere tempo per le riparazioni ai box. Con 40 punti totali, AIDA Pro-Esports chiude la stagione al 20° posto della classifica generale.

Il collaudato equipaggio Barberi-Baumann-Cardinale ha già iniziato i lavori preparatori per il campionato RCI. Al secondo anno di partecipazione nella serie, i tre hanno deciso di prendere parte alla serie Endurance che li aveva visti protagonisti nel 2021. Barberi, che nel frattempo dal ruolo di ingegnere ha abbracciato anche quello di coordinatore e pilota, ha condotto la McLaren 720S GT3 scelta per questa sfida durante le qualifiche. Sul circuito del Nurburgring, Carlo ha completato le qualifiche in 25° posizione, su 44 partecipanti. La gara, sulla durata di 10 ore, è prevista per domenica 13 febbraio.

Collaudato trio nelle corse Endurance, parteciperanno invece separatamente al Campionato ACI Esports. Le qualificazioni si sono disputate già: Baumann e Cardinale, rispettivamente con McLaren e Lamborghini, sono nel Top-Split, che a Barberi (su McLaren) è mancato per soli cinque millesimi. Carlo ha comunque conquistato di diritto l’accesso alla Coppa Italia, che inizierà la stagione il 9 febbraio a Monza, per poi proseguire a Suzuka (23 febbraio), Misano (9 marzo), Spa (23 marzo), Kyalami (6 aprile) e la chiusura prevista ad Imola (20 aprile).

Tra i nuovi ingressi nel team, i fratelli Sharon e Loris De Tata hanno completato le prime due gare del campionato Onid, a cui si erano brillantemente qualificati nel corso del mese di gennaio. La vettura scelta è sempre la McLaren 720S ed il battesimo è arrivato sul circuito di “casa” a Brands Hatch. Il pittoresco circuito ha visto Yotam registrare il sesto crono nelle prove ed ottenere un quarto e sesto posto nelle due gare. Sesto è stato anche il miglior risultato in gara-1 di Yuval, che era stato il più veloce dei piloti AIDA Pro E-Sports nelle ufficiali, quarto. Decimo nelle prove ufficiali, Loris ha recuperato in gara-1 sino all’ottavo posto. Il secondo round della stagione invece è andato in scena a Misano e ha visto già una notevole progressione nel lavoro della squadra ticinese. Yuval, autore della pole position, è giunto secondo in entrambe le manche. Tutta appannaggio dei colori AIDA Pro E-sprts la seconda fila, con Yotam terzo a precedere De Tata. Quest’ultimo in gara ha raccolto due quarti posti, mentre il miglio risultato di Yoti è stata la quinta piazza di gara-1.

Sono tornati in azione anche Bruno Zanchi e Burim Myrtaj, che erano parte della prima selezione avvenuta nel settembre 2020 presso il partner di AIDA Marketing, il concessionario AUTORS SA di Lugano. I due, che oltre ad essere compagni di squadra sono cognati nella vita reale, hanno preso parte al campionato ERS, che è alla sua quarta stagione e che vede per la prima volta impegnati gli alfieri di AIDA Pro E-Sports. Il primo appuntamento è andato in scena a Kyalami, con condizioni di pista bagnata. Bruno ha recuperato dall’ottavo posto in qualifica sino al quinto in gara, mentre Burim si è dovuto ritirare per un incidente di cui è stato vittima mentre lottava per il podio, risultando 11° nelle prove ufficiali. La seconda tappa della stagione è andata in scena al Nurburgring dove sia Bruno che Burim hanno chiuso in Top-10 nelle qualifiche, rispettivamente con un settimo e decimo crono. Al termine della gara, della durata di un’ora, Zanchi ha concluso in sesta posizione, mentre Burim è transitato sul traguardo 12°. In classifica di campionato, Bruno occupa il quinto posto con un bottino di 60 punti, mentre Burim è 17° con 16 punti.