AIDA Pro-Esports sta vivendo settimane intense nel mondo del sim racing, con l'attività agonistica della stagione entrata nel vivo attraverso la partecipazione a diversi tornei di rilevanza internazionale.

La squadra ticinese ha concluso l'esperienza nel Campionato Italiano GT3 Sprint e nella Coppa Italia GT3 Sprint organizzati ufficialmente da ACI Sport, sulla piattaforma di Assetto Corsa Competizione. Dopo i primi due round effettuati sui circuiti di Monza e Suzuka, sono andati in scena gli appuntamenti di Misano, Spa-Francorchamps, Kyalami e Imola, con una graduale crescita di competitività che ha portato anche a sfiorare un piazzamento a podio.

Nel Campionato Italiano GT3 Sprint, AIDA Pro-Esports ha schierato Emanuele Cardinale e Ben Baumann, rispettivamente utilizzando una Lamborghini Huracan GT3 EVO e una McLaren 720S. A Misano, Ben ed Emanuele si sono qualificati rispettivamente 14esimo e 19esimo, per poi terminare la gara, disputata in condizioni full wet, al 14esimo e 27esimo posto. A Spa, Ben è stato competitivo sin dalla qualifica, chiudendo con l'ottavo tempo, e in gara ha tagliato il traguardo al sesto posto. Cardinale si è qualificato 18esimo e ha terminato 26esimo.

Il circuito di Kyalami ha visto Cardinale in grande spolvero, con il secondo tempo in qualifica. Purtroppo una strategia poco fortunata non gli ha permesso di raggiungere il podio, ma ha centrato comunque un buon quarto posto, mentre Ben ha recuperato terreno e da 25esimo al via ha chiuso 17esimo. Nella seconda divisione della Coppa Italia GT3 Sprint, Carlo Barberi ha mostrato un grande potenziale velocistico sul giro singolo con un doppio terzo crono nelle qualifiche di Misano e Spa. Sul circuito romagnolo Carlo ha chiuso poi 12esimo, destreggiandosi in una gara iniziata su asfalto bagnato e terminata con l'asciutto, e 24esimo in quello belga. Barberi, per concomitanti impegni professionali, ha dovuto però saltare il round di Kyalami.

Il trio di sim driver di AIDA Pro-Esports è stato iscritto anche al round di Kyalami del campionato RCI, con l'equipaggio Barberi-Baumann-Cardinale a qualificarsi in 27esima posizione su McLaren 720S. L'obiettivo della vigilia era quello di acquisire dati per il set-up in un contesto competitivo, senza la necessità di partecipare alla corsa.

AIDA Pro-Esports è anche presente con un grande dispiegamento di forze nella Season 7 del BoA E-SPORTS GT3 Championship, con Cardinale a guidare la Lamborghini Huracàn GT3 Evo, Yuval Sharon, Yotam Sharon, Bruno Zanchi e Burim Myrtaj la nuova BMW M4 GT3 e Loris De Tata su McLaren 720S. L’impegno si è aperto subito con la vittoria a Kyalami di Emanuele, dopo essere partito dalla pole-position, e Yuval ad accompagnarlo sul podio, terzo. Ottimo quarto Burim, seguito da Yotam sesto, Bruno undicesimo e Loris autore di una buona risalita, chiudendo 18esimo dopo aver guadagnato dieci posizioni rispetto allo start.

Il successivo round di Donington ha visto AIDA Pro-Esports celebrare un’altra pole-position, questa volta con Myrtaj, che ha poi chiuso quarto sotto la bandiera a scacchi precedendo Yotam Sharon. Sesto Yuval, 11esimo Zanchi, mentre De Tata è stato costretto al ritiro a causa di un contatto. Myrtaj ha raggiunto il podio nella gara di Zolder, effettuata con la pioggia, terminando terzo; sesta posizione per Yotam Sharon, settima per un De Tata un grande progresso, 14esima per Yuval Sharon e 17esima per Zanchi, che si era messo in evidenza nelle qualifiche su asciutto, classificandosi terzo.

Il potenziale sul giro secco dei piloti AIDA Pro-Esports ha trovato la sua massima espressione nelle qualifiche in notturna di Silverstone, addirittura con una tripletta: è stata pole-position per Yuval Sharon, davanti al rientrante Cardinale e a Zanchi. Bene anche i compagni Myrtaj (settimo), Yotam Sharon (nono) e De Tata (13esimo). La gara, sempre in notturna, ha visto Burim festeggiare la piazza d’onore davanti a Yotam ed Emanuele, con Yuval e Loris a loro volta in top 10, rispettivamente ottavo e nono. Sfortunato Zanchi, costretto al ritiro.